press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/3

CASTELLO
ORSINI

AREA

Historic Building restoration

DOVE

Stimigliano, Lazio

- Italy

IMG_6390.JPG

Il restauro del castello Orsini su cui campeggia sopra la porta d’accesso il motto virgiliano “Manet in alta mente repostum” è iniziato all’interno dell’appartamento nobile del primo piano, dove è stato consolidato il muro maestro del salone principale - attraversato nel tempo anche da bucature anomale in corrispondenza degli angoli - che hanno provocato, forse anche in seguito ad eventi sismici che si sono succeduti nel tempo, delle lesioni di una certa importanza. Dopo il consolidamento delle murature è stata iniziata una grande campagna di conservazione delle superfici intonacate ed affrescate che mostravano vistosi distacchi e rigonfiamenti; il lavoro è poi proseguito nell’allineamento e restauro della cornice spezzata, in pietra locale di una grande sala affrescata al primo livello prospicente il cortile delle armi.

iu.jpg
IMG_5852.JPG

Attualmente è in corso il restauro - molto importante - del cortile terrazzo prospicente l’androne voltato ed affrescato: terrazzo pensile che ha completamente perso l’impermeabilizzazione. In questa occasione  verrà ripristinata anche l’antica pavimentazione in cotto fatto a mano ad opus sectile come rilevato da alcune partiture ancora in situ e riquadrata con stanghe di pietra locale a formare il pattern compositivo di chiara derivazione rinascimentale, si ipotizzano per certe analogie con Villa delle Volte Alte a Siena che i disegni del palazzo costruito sui resti dell’antico castello fortificato furono approntati da Baldassarre Peruzzi che aveva familiarità con gli Orsini al tempo (dobbiamo pensare che il proprietario del Castello,  allo scorcio del cinquecento, era Franciotto Orsini cugino primo e capocaccia del Papa Leone X che è stato sicuramente a Stimigliano per una stagione di caccia (ci passava in quest’attività almeno tre mesi l’anno) come ci è anche ricordato dalla sala dove campeggia, in atto di omaggio, lo stemma mediceo di Papa Leone insieme a quello di Franciotto elevato proprio dal cugino a rango di Cardinale di Santa Romana Chiesa nel 1517. Gli Orsini ordinarono a Peruzzi il progetto del loro grande Palazzo a Roma e vi fu grande contiguità tra questi ultimi e l’architetto cosa che spiegherebbe facilmente un progetto di Peruzzi per il rifacimento del Castello di Stimigliano.

- Restauro in corso

PHOTO-2020-08-13-11-59-51 3.jpg
IMG_5137.JPG
IMG_1060.JPG